Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

NATURA E PREVENZIONE

NATURA E PREVENZIONE

Piante e Rimedi

La natura è una fonte considerevole di sostanze efficaci e in grado di aiutare chi presenta delle intolleranze alimentari e difficoltà digestive. Fondamentali, per L’assunzione, i consigli dietetici del farmacista di fiducia.

ZENZERO

L’antiemetico naturale

Lo Zenzero è una pianta erbacea perenne appartenente alla famiglia delle Zingiberaceae conosciuto da molto tempo per la sua attività antiemetica. Esplica la sua azione a livello ipotalamico, quindi nel sistema nervoso centrale, andando ad inibire il centro del vomito. Risulta utile anche nel migliorare il processo digestivo, infatti stimola i recettori serotoninergici a livello del sistema gastroenterico, aumentando la motilità gastrica e favorendo così la digestione. Viene consigliata quindi la sua assunzione sia per prevenire che per attenuare la nausea, data per esempio dal mal d’auto o da una cattiva digestione. È il più adatto quando i sintomi dominanti delle intolleranze sono nausea, vomito ed emicranie digestive. Flessibile e multifunzionale, agisce anche sul circolo sanguigno ed è un buon rimedio contro le ulcere.

LIQUIRIZIA

La radice antinfiammatoria

Liquirizia scientificamente nota come Glychyrrhiza glabra L. è il rimedio più adatto quando i sintomi dominanti sono nausea, emicranie digestive e dispepsia. Antivirale (inibisce anche il virus dell’Herpes zoster), antidegenerativa e fortemente antinfiammatoria grazie alla glicirrizina e all’acido glicirretinico in essa contenuti, la liquirizia agisce su vari livelli del problema intolleranze: da una parte stimola la produzione di bile e la funzionalità epatica di smaltimento delle tossine, dall’altra possiede, secondo numerosi studi, la capacità di ridurre i sintomi allergici e un effetto di potenziamento sui livelli di cortisolo, l’ormone dello stress.

CARDO MARIANO

Per detossificare il fegato

Cardo mariano o Silybum mananum (L.) Gaertn. è una pianta dalle straordinarie virtù antiossidanti e disintossicanti che deve le sue proprietà medicinali ai suoi semi da cui vengono estratte sostanze attive come la Silimarina che agisce come epatoprotettiva e anti-ossidante fungendo da spazzino dei radicali liberi che possono danneggiare le cellule del fegato Viene utilizzata come droga depurativa in tutti quei casi di sofferenza organica e funzionale del fegato dovuta a patologie come epatiti e cirrosi o a scorrette abitudini alimentari tra cui le intolleranze. Nei casi di intolleranze alimentari contribuisce a eliminare le “scorie” che derivano dalle reazioni infiammatorie che si innescano dalla mal digestione degli alimenti e, avendo attività coleretica, stimola la sintesi della bile favorendo la digestione e riducendo la fermentazione delle sostanze a livello intestinale.

PROBIOTICI

Per una flora batterica efficiente

I probiotici svolgono il loro effetto a livello del lume e della mucosa intestinale modulandone la permeabilità e regolarizzando il sistema nervoso enterico; questo permette che vengano utilizzati nel trattamento delle alterazioni gastrointestinali, incluse allergie e soprattutto intolleranze alimentari. In particolare, nell’intolleranza al lattosio, l’assunzione di ceppi specifici di probiotici è in grado di ripristinare le condizioni ottimali di degradazione metabolica di tale zucchero riducendone la quantità che arriva al colon e di favorire la normale funzionalità della barriera dell’epitelio intestinale.

CAMOMILLA

I fiori sedativi

I fiori della Matricaria chamomilla L., risultano particolarmente ricchi di azulene, un potente antinfiammatorio naturale, e bisabololo, un sedativo nervino. La Camomilla risulta pertanto preziosa quando l’intolleranza si manifesta con nausea, crampi addominali, . coliche intestinali e spasmi gastrici: sfiamma le mucose, drena l’intestino e ne favorisce la corretta motilità, promuove la cicatrizzazione delle ulcere infiammatorie e l’espulsione del muco in eccesso.

Farmacia Bucci Online
Invia su Whatsapp