Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Autoanalisi

AUTOANALISI DEL SANGUE

Autoanalisi precise, accurate e professionali grazie all’impiego della strumentazione ROCHE COBAS B 101. 

L’autoanalisi del sangue Qui puoi sono fra i servizi più importanti che possono essere offerti in farmacia e presentano diversi vantaggi rispetto ai metodi diagnostici classici.

Quali sono i VANTAGGI per chi utilizza il servizio Qui puoi?
  • È SEMPLICE

L’autoanalisi Qui puoi viene eseguita nel seguente modo:

  1. Prelevando una goccia di sangue attraverso una piccola puntura del polpastrello.
  2. La goccia di sangue viene poi depositata su una striscia o un dischetto reattivo.
  3. La striscia o il dischetto vengono inseriti nello strumento e il risultato sarà disponibile in pochi minuti.
  • È RAPIDO

Gli esami Qui puoi in farmacia non richiedono prenotazioni e non si fanno code.

È consigliabile effettuare l’esame a digiuno. Si possono effettuare diversi tipi di analisi:

  1. PROFILO LIPIDICO (COLESTEROLO TOTALE,HDL,LDL,TRIGLICERIDI )
  • Glicemia
  • Emoglobina glicata
  • Proteina C reattiva 

A cosa servono questi parametri?

 Il Profilo Lipidico

La misurazione del profilo lipidico consente di conoscere, attraverso un prelievo capillare, il valore di colesterolo e trigliceridi in pochi minuti. Grazie a questa analisi potrai scoprire se il tuo stile di vita è corretto o se hai bisogno di modificare le tue abitudini. Il profilo lipidico è preferibile alla sola misurazione del colesterolo totale perché permette di avere un’informazione completa attraverso i parametri di colesterolo totale, colesterolo HDL, colesterolo LDL e trigliceridi.I valori normali* nel sangue sono:

Colesterolo totale:

fino a 200 (mg/dl)

Colesterolo HDL:

< a 40 (mg/dl): rischio più alto malattie coronariche

≥ 60 (mg/dl): rischio più basso malattie coronariche

COLESTEROLO TOTALE E COLESTEROLO LDL

Il colesterolo, insieme ai trigliceridi e ai fosfolipidi, è uno dei grassi che svolgono funzioni importanti per il nostro organismo. Il cosiddetto “colesterolo buono” è trasportato dalla proteina HDL, mentre il cosiddetto “colesterolo cattivo” dalla proteina LDL.

Perché è importante tenere sotto controllo questi parametri? Ad esempio, perché la carenza di colesterolo HDL (colesterolo buono), rappresenta un campanello d’allarme per l’insorgenza di malattie cardiovascolari.

I TRIGLICERIDI

Componenti principali del tessuto adiposo comunemente definito “grasso corporeo”, i trigliceridi sono assunti tramite l’alimentazione e hanno una funzione energetica di riserva.

Il valore elevato di trigliceridi nel sangue costituisce uno dei parametri di valutazione del rischio di malattie cardiovascolari e potrebbe essere segno di scorrette abitudini di vita quali il fumo, l’abuso di alcool, la sedentarietà e l’alimentazione inadeguata.

La Glicemia indica la concentrazione di glucosio nel sangue. Il glucosio è uno zucchero essenziale per la vita e viene utilizzato dall’organismo come fonte di energia.

A chi è indicato

Pazienti diabetici e pazienti con livelli di colesterolo elevati, pazienti con scorretta alimentazione e sovrappeso, donne in gravidanza, pazienti con storia famigliare di diabete

L’Emoglobina Glicata

Quando i livelli di glucosio nel sangue sono elevati, aumenta anche il rischio di sviluppare diabete, malattie cardiovascolari e malattie renali. L’analisi dell’emoglobina glicata permette di monitorare l’andamento della glicemia nel tempo, riflettendo la media della glicemia nelle precedenti 6- 8 settimane. Questo semplice test non richiede il digiuno prima dell’esame ed è molto utile per la prevenzione e la definizione del proprio livello di rischio. Emoglobina glicata: consente di valutare l’andamento medio della glicemia negli ultimi 2-3 mesi.

A chi è indicato

Pazienti diabetici e pazienti con livelli di colesterolo elevati, pazienti con scorretta alimentazione e sovrappeso, donne in gravidanza, pazienti con storia famigliare di diabete

L’analisi della proteina C reattiva consente di valutare attraverso un prelievo capillare con pungidito, non invasivo ed indolore, la la presenza di infezioni e stati infiammatori.

Nell’ambito delle cure primarie e in presenza di sintomi influenzali, la proteina C reattiva ha un’elevata accuratezza diagnostica nel differenziare infezioni virali da infezioni batteriche.

Le linee guida NICE4 infatti, raccomandano ai clinici la prescrizione di antibiotici ai pazienti con sospetto di polmonite quando i livelli di PCR superano 100 mg/L e il rinvio nella prescrizione di antibiotici se il valore di PCR è tra 20 mg/L e 100 mg/L: tale valore può essere utilizzato per il monitorare il decorso. In ogni caso il quadro clinico dovrà essere valutato da un medico per una potenziale indicazione a terapia antibiotica.

Dal 2019 al 2021, tra gli italiani che hanno fatto utilizzo di antibiotici, sono aumentati coloro che lo hanno fatto di spontanea volontà senza consultare né un medico né un farmacista. L’uso inappropriato degli antibiotici è tra le principali cause di antibiotico resistenza.

La Review on Antimicrobial Resistance: un’analisi globale commissionata per valutare il problema della resistenza agli antibiotici – ha stimato che nel mondo, nel 2050, le infezioni batteriche causeranno circa 10 milioni di decessi all’anno, diventando la prima causa di morte al mondo. 6

Occorre agire ora per invertire il trend, se hai tosse, sintomi influenzali o mal di gola, chiedi consiglio al tuo medico: saprà dirti se è necessario misurare la proteina C reattiva in farmacia e, grazie al risultato, saprà consigliarti se hai bisogno di assumere un antibiotico.

Farmacia Bucci Online
Invia su Whatsapp